Trucchi per rendere efficaci i vostri detersivi

Ok, lo so, volete subito le ricette ma prima di iniziare è necessario fare qualche premessa.
Voglio darvi alcuni consigli “green” ma non soltanto. Diciamo che sono delle regole base che rendono più efficaci i nostri prodotti qualunque essi siano.
1) RIDUCETE LA DOSE DEL DETERSIVO.
A maggior ragione se si tratta di detersivo autoprodotto o acquistato già pronto ma ecologico. Si tratta di detersivi concentrati e senza materiali inerti che servono solo a fare massa (ne ho parlato nel precedente articolo), per cui ne serve davvero poco. In linea generale comunque la dose del detersivo deve sempre essere ben calibrata.
Lo sapete che usare troppo detersivo in lavatrice non contribuisce a lavare meglio i panni?
In effetti è proprio il contrario!
Troppa schiuma attutisce gli sbattimenti dei panni e quindi il bucato sarà meno pulito.
Troppa schiuma nella lavatrice addirittura rischia di romperla. La schiuma infatti si sostituisce all’acqua (o forse è meglio dire che l’acqua si trasforma in schiuma) e questo mette a dura prova la resistenza della vostra lavatrice che, nel vano tentativo di scaldare l’acqua che non c’è, si potrebbe” fulminare”.
2) UTILIZZATE LA PALLINA DOSATRICE.
Non inserite il vostro detersivo liquido o in polvere nella vaschetta della lavatrice. Utilizzate la pallina dosatrice (o in mancanza anche il tappo di un flacone esaurito) e mettetela direttamente nel cestello insieme al vostro bucato.
Quali sono i vantaggi?
– in questo modo è possibile ridurre ulteriormente la dose di detersivo.
Nella vaschetta, infatti, parte dello stesso andrebbe sprecato in quanto potrebbe non essere raccolto tutto, oppure rimanere in parte nella tubatura durante il tragitto e poi creare nel tempo muffa e cattivo odore;

  • la vostra vaschetta rimarrà sempre pulita e senza incrostazioni (…non so voi ma a me sarebbe bastato solo questo per convincermi a “convertirmi” alla mitica pallina dosatrice!!);
  • ed infine, la presenza della pallina che colpisce gli indumenti durante il lavaggio ne migliora l’efficacia.
    3) TRUCCO DELLE PALLINE DA TENNIS.
    Se oltre alla pallina dosatrice, inserite nel cestello anche una o due palline da tennis (solo però bianche o scolorite altrimenti macchieranno i panni), allora migliorerete ulteriormente il lavaggio. Queste sbattendo apriranno e sposteranno di più gli indumenti ed il detersivo agirà meglio. Avete presente le lavandaie di tempi passati che sbattevano e colpivano il bucato quando lo lavavano? ecco, l’effetto è proprio quello.
    4) PRETRATTARE SEMPRE LE MACCHIE,
    meglio se fresche.
    Nessun detersivo, nemmeno il più potente e inquinante, potrà mai localizzare la macchia (erba, fango, sangue ecc.) sulla vostra maglietta o camicia in mezzo a tutti gli altri panni e acqua nella lavatrice
    5) UTILIZZATE DETERSIVO IN POLVERE,
    solo quando il vostro bucato è molto sporco e resistente ad alte temperature.
    Il detersivo in polvere è sicuramente molto più potente di quello liquido ma si scioglie solo a temperature superiori ai 40°C. Se lo usate con l’acqua fredda, una parte non riuscirà a sciogliersi ed andrà a depositarsi sul vostro bucato. In parte finirà nello scarico e non avrà lavato un bel niente! avrete buttato detersivo, soldi… e inquinato!!
    6) UTILIZZATE DETERSIVO LIQUIDO
    per il bucato leggero di tutti i giorni, per i capi scuri o per i colorati da lavare a freddo sotto i 40°C.
    La prossima settimana passeremo alla prima ricetta. Promesso!

Leggi anche: https://kesifa.it/introduzione-a-kesifa-green/

Lascia un commento