Era solo un ragazzo :: presentazione del libro di Guido Celli

QUANDO :: mercoledì 15 maggio 2019, ore 21.00
DOVE :: Ex casa Badalamenti, c.so Umberto I, 163 – Cinisi (PA)
COSA :: Guido Celli presenta il suo poema “Era solo un ragazzo”:Un poema sulla pedagogia dei padri. 
“Trentasei canti compongono il poema che Guido Celli scrive per ri-significare a distanza di anni l’esperienza della propria vita familiare e in particolare la relazione con suo padre. Una relazione nella quale a ben vedere, qualunque sia la sua dinamica, chi diventa padre lo è per sempre e chi è figlio lo è giocoforza. Per come l’autore la racconta, questa relazione obbligata si sviluppa come un tragico corpo a corpo, fra un figlio bambino e un padre ragazzo, e sfugge a ogni riduzione definitoria. Il lettore sarà obbligato a destreggiarsi con i paradossi. L’autore si fa poeta per prendersi cura di un’esperienza riguardandola e raccontandola, per “provare a imparare il Mondo come in un racconto”, e la trasforma in conoscenza per tutti noi. “
(dall’introduzione di Nicola Valentino)
// Quello di Guido è un poema-metamorfosi, un poema a mille teste, una poema-pietra su un ricordo, sulla memoria di un tempo che non è più e che non si può replicare. Questo rifiuto della ripetizione senza differenza, questo passo in conflitto con la catena-storia antica, ce lo dice la ritmica feroce, la musica del verso almeno quanto il contenuto esterno delle parole. 
Era solo un ragazzo va letto ad alta voce, perché riguarda tutti.” 
(dalla postfazione di Mattia Pellegrini)
CHI è GUIDO CELLI?
“Guido Celli è un pugile-poeta, un poeta-pugile: rapidità, sudore e violenza escono fuori con le parole. L’arena è quella della Roma più dura, più bella. La Roma che ha provato l’assalto al cielo in terra, la Roma rude razza pagana a cui la controrivoluzione degli anni ottanta ha inciso le sue più crudeli vendette. La Roma inondata di eroina”. 

Lascia un commento